Close
Menu
Luxury

Dehler 60 | Luxury sailing yacht | crociera in barca a vela | mediterraneo

DEHLER 60

Agile e concepito all’insegna dell’easy sailing, si fa apprezzare per le sue qualità veliche

Imbarcazione unica costruita dal cantiere Dehler, progetto Simonis & Voogdt (Nicorette). Agile e concepita all'insegna dell'easy sailing, si fa apprezzare per le sue qualità veliche ed è ideale per veri appassionati, regalando emozioni esaltanti e adrenalina pura. Elegante grazie agli interni in teak e alle finiture di pregio, sfoggia albero e vele in carbonio e dotazioni di alto livello.
Tre le ampie cabine doppie con bagno private a disposizione degli ospiti, oltre a quella dell’equipaggio.

Una bolina alla velocità del vento, comodamente cullati dal lussuoso confort di uno yacht a vela capace di sposare, con imbarazzante leggerezza, eleganza e piacere della navigazione. La nuova ammiraglia della Deheler è un disegno realizzato dalla matita di Alexander Simonis e Maarten Voogd, due guru della velocità per l’occasione chiamati a dar forma a un’intuizione progettuale in grado di catalizzare insieme velocità e classe. Con un azzardo, reattività, maneggevolezza e agilità, in altre parole le “sensazioni” trasmesse sulla ruota del timone dal Dehler 60 sembrano quelle di una deriva. Il paragone, improbabile, ma proprio per questo efficace, serve a spiegare come uno scafo di diciotto tonnellate, senza ricorrere a vele ad alta tecnologia, possa facilmente raggiungere buone velocità anche con arie leggere, senza per questo rinunciare a tutte le comodità e agli standard costruttivi cui il cantiere tedesco ci ha abituati da sempre. 

 

 

Imbarcazione unica costruita dal cantiere Dehler, progetto Simonis & Voogdt (Nicorette). Agile e concepita all'insegna dell'easy sailing, si fa apprezzare per le sue qualità veliche ed è ideale per veri appassionati, regalando emozioni esaltanti e adrenalina pura.

Contattaci

€ ,00
Richiedi informazioni
DESCRIZIONE

DEHLER 60

Agile e concepito all’insegna dell’easy sailing, si fa apprezzare per le sue qualità veliche

Imbarcazione unica costruita dal cantiere Dehler, progetto Simonis & Voogdt (Nicorette). Agile e concepita all'insegna dell'easy sailing, si fa apprezzare per le sue qualità veliche ed è ideale per veri appassionati, regalando emozioni esaltanti e adrenalina pura. Elegante grazie agli interni in teak e alle finiture di pregio, sfoggia albero e vele in carbonio e dotazioni di alto livello.
Tre le ampie cabine doppie con bagno private a disposizione degli ospiti, oltre a quella dell’equipaggio.

Una bolina alla velocità del vento, comodamente cullati dal lussuoso confort di uno yacht a vela capace di sposare, con imbarazzante leggerezza, eleganza e piacere della navigazione. La nuova ammiraglia della Deheler è un disegno realizzato dalla matita di Alexander Simonis e Maarten Voogd, due guru della velocità per l’occasione chiamati a dar forma a un’intuizione progettuale in grado di catalizzare insieme velocità e classe. Con un azzardo, reattività, maneggevolezza e agilità, in altre parole le “sensazioni” trasmesse sulla ruota del timone dal Dehler 60 sembrano quelle di una deriva. Il paragone, improbabile, ma proprio per questo efficace, serve a spiegare come uno scafo di diciotto tonnellate, senza ricorrere a vele ad alta tecnologia, possa facilmente raggiungere buone velocità anche con arie leggere, senza per questo rinunciare a tutte le comodità e agli standard costruttivi cui il cantiere tedesco ci ha abituati da sempre. 

 

 

ITINERARIO

ITINERARIO

Il Bavaria 57 è ormeggiata a Napoli, base ideale per crociere nell'arcipelago delle isole Flegree e Capri.
Esegue diversi itinerari in tutta la zona di navigazione del golfo di Napoli passando per le isole partenopee e la costiera amalfitana. Permette vacanze all'insegna del relax e di panorami mozzafiato, tipici di questa soleggiata zona dell'italia.

Su richiesta la barca può essere trasferita in Sicilia per crociere nelle isole Eolie.

 

ISOLE PARTENOPEE

Situate nel Mar Tirreno Centrale sul versante occidentale della costa italiana costituiscono una sorta di coronamento del Golfo di Napoli. L’arcipelago è formato da 3 isole principali Capri, Ischia e Procida. Meta prediletta, nell’antichità degli imperatori romani, è tuttora possibile ammirarne le opere e le ville. Luoghi di ineguagliabile bellezza naturale offrono altresì la possibilità di un soggiorno movimentato da shopping di alta qualità, eventi mondani e culturali, in una atmosfera unica per la sua poesia.

“Ischia”
La più grande delle Flegree, sovrastata dal monte Epomeo, famosa per le risorse idrotermali e per il clima mite e temperato, è meta del turismo internazionale. Caratteristica dominante dell’isola è il verde lussureggiante, presente non solo sulle cime dei piccolissimi scogli e nei vigneti, ma anche nelle pietre, che costituiscono il tipico " tufo verde. Il porto principale funge anche da accesso all’abitato dell’isola, che si estende fino al Castello Aragonese, la cui costruzione risale al V secolo a.C.. Altri porti sono: Casamicciola, Forio d’Ischia e S. Angelo. Quest’ultimo, costruito sul lato Est di una lingua di sabbia, che collega Punta S. Angelo alla terraferma, è uno degli angoli più pittoreschi dell’isola la cui naturalezza è rimasta inalterata.

“Procida” 
Sicuramente la meno conosciuta tra le isole partenopee, trae origine da alcuni vulcani spenti. La costa, a picco sul mare, è di natura tufacea, ma spostandosi nell’entroterra, l’isola si presenta ondulata e ricca di orti e giardini. L’ambiente marino e quello terrestre sono perfettamente integrati e creano, tra loro, un meraviglioso ed impareggiabile connubio. Porto principale dell’isola è Marina di Procida, borgo di pescatori, comprende due vasti bacini, quello Est è utilizzabile dai diportisti. A Sud dell’isola potrete visitare la Corricella, porto di pescatori, dove venne girato il famoso film " il Postino" di Massimo Troisi e la Chiaiolella, graziosissimo villaggio di pescatori, dalle casette rosa o giallo ocra, approdo sicuro e ridossato da quasi tutti i venti. In estate, la festa più importante, è la Sagra del del Mare, in onore di "Graziella" protagonista dell’omonimo romanzo di Alfonso La Martine.

“Capri” 
Il suo nome, deriva dal greco Kapros (Isola dei cinghiali) ed è formata da due Comuni, Capri e Anacapri. Le sue coste sono molto alte e frastagliate, la massima altezza è il Monte Solare (m. 586 slm) dal quale si gode una stupenda vista su tutto il Golfo di Napoli. Il suo clima temperato e molto umido favorisce una flora rigogliosa. L’unico Porto dell’Isola, situato sulla costa Settentrionale è Marina Grande, ma è possibile l’ancoraggio ad Est o ad Ovest di quest’ultimo, o nel caso di venti da Nord nell’ansa di Marina Piccola (sul versante dell’isola). 
Da Marina Grande si sale a Capri sia a piedi che con la funicolare. Durante l’epoca Romana furono costruite sull’isola 12 ville delle quali è ancora possibile visitarne i resti. Le insenature da visitare sono: la Cala di Matermania, la Cala Ventroso, la Grotta Bianca, La Grotta Verde e la famosissima Grotta Azzurra. Famosissima la Piazzetta di Capri. Il 14 Maggio si festeggia San Costanzo con una processione per le vie di Capri.


COSTIERA AMALFITANA

In nessun posto i colori risplendono così diversi e limpidi come nella Costiera Amalfitana, da sempre meta elegantissima di visitatori prestigiosi. Incastonati come impareggiabili gemme in un preziosissimo diadema, i paesini disseminati sulla costa catturano ogni turista, anche il più smaliziato. Qui tutto diventa simbolo: la terra ricca di agrumi, il mare con le più incredibili tonalità di blu e verde, le suggestive spiaggette, le piccole isole, gli agglomerati di casette bianche, rosa, gialle attorno a minuscoli porticcioli.

“Amalfi”
Nell'azzurra serenità del cielo e del mare, Amalfi se si guarda dal porto è racchiusa come nel cavo di una mano. In alto lo scenario dei monti, articolato e mosso come un fondale punteggiato da case; in basso, una trama pittoresca di vicoli, scale, sino al respiro della grande piazza dove domina maestoso il duomo dedicato a S.Andrea.

“Positano”
Positano è considerata la perla della costiera amalfitana, con la sua confusione di case, cupole, archi, i suoi vicoli e le sue mille scalinate, che, sfidando la gravità si arrampicano sulla scogliera.

“Sorrento”
Distesa tra parchi profumati e giardini colmi di aranceti e limoneti, Sorrento simbolo della costiera, racchiude tutto il suo mistero e il suo fascino nella leggenda di Ulisse ammaliato dalle Sirene.

 

UNA VISTA TRA LE ISOLE EOLIE 

L'arcipelago delle Isole Eolie chiamato anche le "sette perle del mediterraneo", prende il nome da Eolo, Dio incontrastato dei venti, ed è formato da sette isole disseminate lungo la costa nord orientale della Sicilia. Distanze brevi separano le sette sorelle a circa dodici miglia dalla costa nord-orientale della Sicilia. Sono di natura aspra e selvaggia, come Alicudi e Filicudi, addomesticate dalla gente, come Lipari e Panarea, schive e solitarie, come Salina, o effervescenti, come Vulcano e Stromboli. E' sicuramente un'esperienza spettacolare da non perdere navigare in questo angolo di paradiso, con paesaggi lavorati da millenni, fondali meravigliosi, grotte profonde, splendide spiagge, ampie baie e rupi selvagge. La navigazione a vela tra le isole non presenta particolari difficoltà. Panarea è la più piccola ma anche la più frequentata da giovani ed offre una vita notturna. Chi va a Vulcano non può non immegersi almeno per un minuto nel laghetto naturale dei fanghi caldi. Lipari, la più grande, è detta la montagna bianca perchè costituita dalla pomice una pietra che in acqua sta a galla. Salina è l'isola che ha affascinato Massimo Troisi infatti e proprio lì che è stato girato il Film "Il Postino", inoltre è famosa per i capperi e per la produzione di Malvasia il famoso nettare degli dei. Stromboli si presenta come un enorme gigante nero col pennacchio infatti quando il sole tramonta è possibile vedere la fiamma del vulcano uno spettacolo unico al mondo. Rimangono Alicudi e Filicudi che sono le più antiche e tutte e due dotate di straordinaria bellezza in quanto sono le più incontaminate. LIPARI è l'isola maggiore dell'arcipelago ed anch'essa è di origine vulcanica. Sono ancora presenti innocue fumarole e benefiche sorgenti termali, nonché grandi quantità di pomice e ossidiana. È un'isola ricca di testimonianze storiche e nei suoi dintorni sono stati portati alla luce un gran numero di splendidi reperti archeologici. L'una dopo l'altra si succedono profonde grotte, bellissime spiagge e ampie baie. Superando il promontorio del Monte Rosa si presenta la Spiaggia Bianca, una delle più belle di Lipari, chiamata così per il colore del fondale marino dato dai sedimenti di pomice depositatisi in mare nel corso degli anni. Uno dei luoghi più suggestivi dell'isola è Punta Castagna, un promontorio formato dall'ossidiana dove il blu intenso dell'acqua contrasta con il biancore della polvere vulcanica che ricopre ogni cosa.

VULCANO è un' isola formata da quattro vulcani: Lentia, Vulcano Piano, Fossa Vulcano e Vulcanello. La parte settentrionale è dominata dal grande cratere, ma diverse piscine di fango e sorgenti minerali calde che sgorgano dal mare, contribuiscono al fascino dell'isola. Diverse sono le cale che si incontrano circumnavigando l'isola. Dalla Baia dei Porci alla Cala del Cavallo, da Cala di Maestro Minico alla Cala del Formaggio. La cala che si apre tra Capo Testa Grossa e lo scoglio del Quaglietto è una delle più belle dell'arcipelago: entrando nella cala ci si trova nel "bagno delle vergini" formato da bellissime piscine naturali dall'acqua trasparente e color smeraldo. Superando il canale che separa Lipari da Vulcano si arriva al Porto di Levante, caratteristico per le sue fumarole e per le sorgenti termali. La sosta consente di fare visita al paesino ricco di negozi, di fare i bagni di fango e i bagni nelle acque sulfuree, per gli amanti delle passeggiate è possibile fare un'escursione al cratere e tutto questo senza rinunciare alla vita notturna vulcanese.   SALINA è facilmente riconoscibile per le cime dei suoi due vulcani ormai spenti da tempo: Fossa delle Felci e Monte dei Porri. Tuttavia nell'isola c'è una buona attività sotterranea: a Malfa esiste una sorgente di vapore e a Rinella sgorgano dalla superficie marina bolle di idrogeno solforato. Salina ha poche spiagge e tutte sassose  ma alcune sono molto belle come quella di Pollara. Da vedere sempre in zona il faraglione di Pollara, ricco di grotte. La serata si può passare a Santa Marina, porto ubicato a circa metà della costa Est. 

PANAREA è l'isola più piccola dell'arcipelago eoliano e poggia su di una piattaforma sommersa che si protende al largo in numerosi punti compresi gli isolotti di Panarella, Dattilo, Lisca Bianca, Lisca Nera, Basiluzzo e gli scogli delle Formiche. Secondo gli studiosi Panarea così come gli scogli e gli isolotti che la circondano sono i resti di un vulcano sottomarino sommerso in parte dalle acque nei periodi interglaciali. Dalla sua origine vulcanica l'isola ha ereditato le sorgenti termali a ridosso della Punta di Peppe e Maria. Sul lato Ovest di punta Milazzese si trova l'esclusiva Baia di Cala Junco, estrema punta meridionale di Panarea. 

STROMBOLI è la più orientale delle isole Eolie e fin dall'antichità è stata definita "il faro del Tirreno". Costituita da un vulcano conico alto 920m., quasi sempre attivo, che sprigiona la propria pressione gradualmente tanto che a largo si possono vedere piccoli frammenti di pomice galleggiare e di notte scorgere bagliori intermittenti. Le colate laviche si incanalano in una larga conca scoscesa verso il mare chiamata Sciara del Fuoco. Splendida la spiaggia nera di Ficogrande. Doppiata Punta La Bronzo, proseguendo verso la Sciara del Fuoco, si può assistere ad uno spettacolo tra i più suggestivi della natura con massi incandescenti che fuoriescono dal cratere e che in aria si aprono a ventaglio lasciando piovere una miriade di frammenti luminosi. Sempre verso Sud si trova Ginostra, piccolo borgo che si estende su un vasto anfiteatro roccioso. Dopo Ginostra si susseguono costoni di roccia alternati da frane di massi e canaloni sabbiosi.  

FILICUDI insieme ad Alicudi è geologicamente l'isola più antica delle Eolie. Vista dall'alto ha una conformazione ellittica, si prolunga a sud-est nel promontorio di Capo Graziano ed il suo picco più alto è la Fossa delle Felci alta 775m. La contornano gruppi di scogli affioranti, di cui il più grande è La Canna, che fronteggia la costa Nord-Ovest elevandosi come un obelisco alto 85m.  ALICUDI anticamente chiamata Ericusa dalla presenza sull'isola dell'erica, pianta che ancora oggi abbonda sulle pendici del cono vulcanico oggi estinto (666m.) Per lungo tempo l'isola fu oggetto di frequenti incursioni da parte dei pirati, motivo per il quale le abitazioni vennero costruite sulle alture lontano dal mare. Alicudi è ricca di straordinarie bellezze naturali: alte e frastagliate balze che si alzano sul mare fino a 500m, archi di roccia chiamati "berciati", scogliere scavate dagli elementi naturali.

 

Imbarco Lipari Sabato ore 16:00 / Sbarco Lipari Sabato ore 9:00 

1° giorno Imbarco 
Sabato, ritrovo al marina di Lipari ore 16.00, ci si conosce, breafing e cambusa. Cena e notte al Marina. 

2° Giorno Panarea 
Domenica, appena usciti dal marina andremo a farci subito un meraviglioso bagno nelle splendide acque delle Pomici. Poi Rotta per Panarea e visita delle cale più belle dell'isola. Possibilità di scendere a terra per visitare il caratteristico paesino rallegrato dai suoi fiori variopinti e gustarsi un indimenticabile aperitivo al tramonto. 

3° Giorno 
Stromboli Lunedi, colazione, bagno allo scoglio di Basiluzzo e rotta per Stromboli. Qui potremo ammirare dal mare lo scenario unico del vulcano e della sua sciara di fuoco. Visita dl paese e notte in rada all'ancora. 

4° Giorno Salina 
Martedì, colazione, rotta per Salina pranzo e bagni in cala, nel pomeriggio degusteremo le migliori granite delle Eolie . Notte in rada e visita all' incantevole paesino. 

5° Giorno Filicudi 
Mercoledi, colazione e veleggiata per Filicudi, dove potremmo ammirare lo scoglio della Canna che svetta con i suoi 70 mt sul mare, fare splendidi bagni e visitare il pittoresco paesino di Pecorini. 

6° Giorno Vulcano
Giovedi, dopo colazione rotta per Vulcano, giro dell' isola con soste nelle cale più belle e alla grotta del Cavallo. 

7° Giorno Lipari 
Venerdi, visita dei luoghi piu' suggestivi di Lipari come I faraglioni e le Pomici per fantastici bagni. Rientro al marina di Lipari e Notte in porto. 

8° Giorno 
Sabato sbarco ore 9.00 

*Il programma potrà subire variazioni ad insindacabile giudizio del comandante per ragioni di sicurezza e in base alle condizioni meteo

Tariffe e condizioni

DETTAGLI DA CONOSCERE PRIMA DI PARTIRE

Il prezzo include:
- noleggio imbarcazione assicurata - dotazioni di bordo 
- IVA 

Il prezzo non include:

  • Charter pack obbligatorio DA SALDARE ALL'IMBARCO (comprensivo di assistenza skipper / pulizia finale / tender con motore fuoribordo / biancheria completa letto e set asciugamani bagno): €. 1.500,00 a settimana 
  • Cambusa per ospiti ed equipaggio, rifornimenti acqua e carburante, spese portuali e di ormeggio
  • Trasferimenti da/per aeroporto/base d'imbarco
  • Tutto quanto non espressamente indicato in “il prezzo include include"

Extra opzionali:

  • Hostess senza servizio cucina: € 130,00 al giorno + vitto 
  • Hostess con servizio cucina: € 150,00 al giorno + vitto 

 

Quota gestione pratica: €. 20,00 a persona 
La quota di gestione pratica NON è INCLUSA NEL PREZZO ESPOSTO e comprende la Polizza sanitaria e perdita bagaglio “Navale Sos”. Una formula UnipolSail Assicurazioni S.p.A. che, utilizzando il circuito “Pronto Assistance Servizi S.c.r.l.", offre assistenza medica e legale, interprete, rientro del viaggiatore e dei familiari, copertura delle spese mediche, ecc. 
Garantisce inoltre la copertura furto/incendio del bagaglio fino a 750,00 Euro.


Polizze assicurativa annullamento/interruzione viaggio e garanzie accessorie:
La polizza annullamento/interruzione viaggio e garanzie accessorie (“SKIPPER & CHARTER”) varia in base al prezzo finale e deve essere sottoscritta entro 7 giorni dalla data di conferma.

Si tratta di una copertura, appositamente studiata per le vacanze in barca, che prevede le seguenti garanzie:

  • annullamento individuale in forma estesa
  • indennità per eventuale ritardo nella consegna dell’imbarcazione in conseguenza di guasto o cattivo tempo
  • responsabilità civile del passeggero
  • rimborso della quota di viaggio non usufruita in caso di interruzione viaggio

Per dettagli vedere estratto polizza

scheda barca

Specifiche

Modello: Dehler 60
Cantiere: Dehler
Progetto: Simonis & Voogd
Pescaggio: 2.8 m
Lunghezza: 18,36 m
Larghezza: 4,83 m
Cabine: 3
Bagni: 3
Pescaggio: 3,30 m
Zavorra 5.500 kg
Sup. velica 179,50 mq
Motore: VolvoD3 110 hp

Extra

Aria condizionata -Dissalatore - Webasto - Inverter 2000w - Lavatrice - Cabina comandante a parte - Max ospiti 6 - Motore volvo 160cv

 

 

SPECIFICHE
Specifiche di prodotto
Dove Mar Mediterraneo
Consigliato a TUTTI
Consigliato a FAMIGLIE
Consigliato a SINGLE E COPPIE
Consigliato a 30/55 ANNI
Consigliato a OVER 45 ANNI
Tipo barca monoscafo
CONTATTACI
Specifiche di prodotto
Dove Mar Mediterraneo
Consigliato a TUTTI
Consigliato a FAMIGLIE
Consigliato a SINGLE E COPPIE
Consigliato a 30/55 ANNI
Consigliato a OVER 45 ANNI
Tipo barca monoscafo