Close
Menu
Cabin Cruise

Seychelles | Crociera a vela in catamarano | 25 aprile - Voli INCLUSI

Crociera alle Seychelles per il 25 aprile

DAL 20 APRILE AL 1° MAGGIO 2019

Seychelles un nome che evoca avventure di pirati e luccichio di tesori nascosti. Un Paradiso terrestre. Ma nemmeno l'immaginazione più fervida può raffigurare la bellezza viva e vitale di queste isole, scoperte solo 200 anni fa. L'arcipelago delle Seychelles tra isole e isolotti costituisce uno dei luoghi più straordinari della natura non abbia mai prodotto… 115 gioielli disseminati su un'area di 400.000 kmq nel pieno cuore equatoriale dell'Oceano Indiano, ma con una superficie emersa di appena 443 kmq, conta 41 isole granitiche e 74 coralline fra le quali il più grande atollo al mondo è Aldabra.

Le Seychelles, terra d'uccelli e animali rarissimi come la tartaruga gigante, di ben 800 specie diverse di piante e di misteriosi scogli che risalgono a più di 600 milioni d'anni fa, benché situate a solo 4° a sud dell'equatore hanno un clima piacevole, tropicale marittimo e ignorano le punte di calore delle regioni continentali poste alla stessa latitudine: beneficiano, infatti, dell'influenza moderatrice dell'oceano che le circonda.

Le Seychelles subiscono l'influenza decisiva del monsone indiano e la vegetazione rigogliosa ne è la testimonianza. Ma non sarebbe un Paradiso Terrestre se, di tanto in tanto non piovesse. Fortunatamente, si tratta spesso di piogge localizzate. Le temperature non subiscono sbalzi notevoli e oscillano fra i 24° ed i 30°. Il picco delle precipitazioni è gennaio mentre luglio è il periodo più secco. Il sole splende in media sette ore e la durata del giorno è costante da 11 a 12 ore. Qui non esiste animale nocivo per l'uomo. Il grande tesoro faunistico sono gli uccelli e ci sono isole che in certi periodi dell'anno diventano delle vere meraviglie ornitologiche. I primi colonizzatori delle Seychelles furono i francesi nel 1742. Con il trattato di Parigi nel 30 maggio 1814, il re di Francia cedette le Seychelles all'Inghilterra. Nel 1973 le Seychelles divennero uno stato indipendente.

I voli ETIHAD AIRWAYS da MILANO

EY 88Q 20 aprile Milano Mxp - Abu Dhabi 10:40 - 19:00
EY 4111G 21 aprile Abu Dhabi - Mahè 02:40 - 07:20
EY 621G 1 maggio Mahè - Abu Dhabi  14:40 - 19:15 (2 maggio)
EY 81G 2 maggio Abu Dhabi - Milano Mxp 02:45 - 07:30

I voli EMIRATES da MILANO

EK 206 20 aprile Milano Mxp - Dubai 14:05 - 22:10
EK 705 21 aprile Dubai - Mahè 02:10 - 06:45
EK 706 1 maggio Mahè - Dubai 08:15 - 12:45
EK 91 1 maggio Dubai - Milano Mxp 15:45 - 20:30

 

Uno sguardo tra le isole

MAHE

Mahè è l'isola principale delle Seychelles, copre 150 kmq di strade, 27 km di lunghezza e 7 km di larghezza. La capitale, Victoria conta circa 65.000 abitanti è una pittoresca cittadina di stile misto coloniale e moderno, adagiata sulla collina degradante fino al mare e si estende intorno ad una grande baia ai piedi del Morne Seychellois e le Très Frères. Questa piccola città è il centro economico ed amministrativo delle Seychelles.Il punto culminante di quest'isola si eleva a 900 metri sopra il livello del mare. Mahè è piena di spiagge indescrivibili, una più affascinante dell'altra: Grand'Anse, Beau Vallon, Anse à La Mouche, Anse Takamaka, Anse Royale, Anse Intendance, Anse Soleil…scegliere dipenderà dai vostri gusti personali. I fondali cristallini di Mahè sono un vero paradiso per i sub. Il miglior modo d'apprezzare queste meraviglie dell'oceano è un escursione con barca dal fondo di vetro, ciò Vi permetterà di ammirare i banchi di pesce e le meravigliose formazioni coralline che alle Seychelles sono severamente protette. Durante la Vostra permanenza nell'isola di Mahè, è indispensabile affittare un auto; ci sono numerosi ristoranti creoli, negozi d'artigianato, gallerie d'arte e uno spettacolare mercato nella capitale Victoria. Utilizzate il vostro tempo per scoprire quest'isola paradisiaca, la sua abbondante vegetazione, i suoi profumi esotici, i suoi sentieri, le sue foreste, le sue spiagge di sabbia bianca e vivrete una vacanza indimenticabile.

MAHE – St. Anne Marine National Parc

Questo parco è stato creato per assicurare la protezione dei fondi sottomarini e la grande laguna corallina con i suoi fondali magnifici per lo snorkeling si estende a nord dell’Ile au Cerf tra Ile Ronde, Ile Longue e Ile Moyenne. Lo sbarco è a pagamento così come l’ancoraggio ( molto sicuro anche la notte ) che si effettua nel canale di St Anne, poco sopra l’Ile Ronde.

PRASLIN 

Seconda isola per grandezza (11km per 4km), Praslin fa parte del gruppo granitico e conta una popolazione di circa 5000 abitanti. Meno montagnosa di Mahè (le colline all'interno raggiungono al massimo 340 metri d'altezza), la sua grande attrazione è la Vallee de Mai, una foresta incontaminata da milioni d'anni fitta di piante endemiche, un santuario di circa 5000 palme uniche al mondo che producono il frutto più curioso del regno botanico: il "Coco de Mer.", esclusività e simbolo delle Seychelles. Il Coco de Mer è uno straordinario frutto la cui forma ricorda quella del ventre di una donna, e può pesare dai 10 ai 20 kg. Si stima che alcune palme abbiano la veneranda età di 800 anni. Nella Valle è stato creato un percorso dai sentieri ben tenuti che porta a tutte le zone e a tutte le specie vegetali interessanti. Camminando s'incontra un immenso masso di granito primordiale delle Seychelles che risale a 650 milioni di anni fa. Ma il
fascino di Praslin non finisce certo qui; alcune tra le più incantevoli spiagge di Praslin: Cote d'Or, Anse Bois de Rose, Anse Boudin, Anse Kerlan, ma la più famosa è Anse Lazio, ideale per chi ama praticare nuoto e snorkeling. Più tranquilla di Mahè, la sua bellezza è selvaggia. Le spiagge appartate e i deliziosi alberghi ne fanno la meta perfetta per un breve soggiorno o per una vacanza completa. Il porto principale si trova ad est, nella grande rada di St. Anne. Al pontile si ormeggia solo per i rifornimenti d’acqua e la rada resta trafficata e chiassosa anche la sera, per cui molti skipper preferiscono ancorare a La Raye, sull’isola vicina.

CURIEUSE 

Piccola isola di 4 miglia a nord est di Praslin, merita una visita essendo facilmente raggiungibile in barca con gite organizzate dagli operatori locali e spesso abbinata all'isola di Cousin. Quasi disabitata, ad esclusione di
qualche famiglia e del guardiano, l'isola é riservata a circa 250 tartarughe giganti, portate qui da Aldabra circa 10 anni fa con lo scopo di proteggerle e di farle riprodurre in libertà. Stupenda vegetazione composta da 8 tipi diversi di mangrovie, oltre a grandi alberi di takamaka.Il Parco Marino Nazionale offre due ancoraggi che corrispondono agli ingressi a pagamento dei Parchi. Per la notte consigliamo una sosta nella ben protetta baia La Roye, sul versante
orientale.

LA DIGUE 

La Digue, con i suoi 2000 abitanti è la quarta isola in ordine di grandezza (5 km per 3 km), fa parte del gruppo granitico, facilmente raggiungibile via mare, priva di un porto naturale "protetta" dal reef che la circonda, La Digue mantiene tutto il fascino di un mondo intatto. La costa orientale, dove c'è maggior concentrazione d'alberghi, è senza dubbio la zona più selvaggia ed è lì che si trovano le più belle spiagge dell'isola: Anse La Rèunion, Pointe Cap Barbi, Anse Source d'Argent con sabbia bianco rosata fra promontori di granito rosa. Il sistema di trasporto locale di carri trainati da buoi garantisce la tranquillità di quest'isola; i ritmi della vita sono lenti e naturali e vanno vissuti come tali, lunghe passeggiate vi permetteranno di venire a contatto con la vita locale, vedere le belle case coloniali o le capanne creole su palafitte. Affittare una bicicletta è importante per esplorare l'isola ed andare a visitare l'Union (una vecchia casa coloniale) dove è trattato il cocco e trasformato in olio, la riserva di Renè Payet dove vive il Paradise Flycatcher che si posa sui mandorli indiani e che probabilmente vi sfuggirà, ma vale la pena di
guardare.

 

Il nostro itinerario

Quello delle Seychelles è un arcipelago molto raccolto e le isole sono a poche miglia di distanza l’una dall’altra, per questa ragione quello che segue è un itinerario di massima che potrà subire variazioni nell’ordine di visita delle isole per cause logistiche e meteorologiche.

20 aprile: in mattinata partenza da Milano Malpensa

21 aprile: arrivo a Mahè. Imbarco e presa in consegna della propria cabina. Cambusa e cena a bordo o in paese.

22 aprile: in mattinata si salpa per Saint Pierre, un isolotto roccioso circondato da meravigliose palme accarezzate dal vento. Un superbo paesaggio tipico delle Seychelles dove gli appassionati di snorkeling potranno ammirare magnifici fondali, circondati da tartarughe e pesci multicolori. Nel pomeriggio, con un’altra mezz’ora di navigazione, ecco l’ancoraggio nella baia dell’isola di Curieuse, isola parte del Parco Nazionale Marino e dimora di più di un centinaio di tartarughe giganti centenarie. Arrivando prima delle 17.00 si potrà scendere a terra ed anticipare la visita alla riserva che, altrimenti, si farà la mattina successiva.

23 aprile: dalla spiaggia della baia Laraie di Curieuse, un piccolo sentiero conduce, tra passerelle in legno costruite sopra le mangrovie, alla Doctor House, un antico lebbrosario con tanto di museo storico.
A pochi metri di distanza una bella spiaggia, bianca e finissima, ed un bagno in acqua cristallina saranno il giusto premio per la camminata. Sotto le palme un piccolo ristorantino “da campo” è in grado di offrire pesce alla griglie, insalate e frutta fresca.
Se possibile, il vostro skipper vi farà risparmiare la strada del ritorno venendovi a prendere proprio davanti alla spiaggia per proseguire la vostra crociera in direzione di Anse Lazio, forse la spiaggia la spiaggia più bella di tutto l’arcipelago delle Inner Islands, dove passerete il pomeriggio e, se il tempo lo consentirà, la notte.

24 aprile: In mattinata partenza per La Digue passando per “Ave Maria Rock” situato ad est di Praslin. I suoi enormi massi di granito circondano la piccola isola e scendono in spettacolari pareti verticali con i suoi passaggi interni. La Digue: noleggiate una bicicletta e scoprite l’isola più bella dell’arcipelago delle Seychelles: spiagge candide, enormi palmizi, casette caratteristiche con i tetti ricoperti di foglie di palma. Pedalate fino a Anse d’Argent per un bagno indimenticabile seguito da un buffet di frutta sulla spiaggia. Sull’isola circolano pochissime auto, molte biciclette e carri trainati da buoi. Possibilità di fare escursioni a cavallo. Entrata al parco 10€ pax.

25 aprile: navigazione verso Coco Island. “Ile Cocos Marine National Park” è composto di circa 3 piccoli isolotti in un mare turchese poco profondo, orlati da ampie distese di barriere coralline che offrono l’esperienza di snorkeling più mozzafiato.

26 aprile: Petite e Grand Soeur - Queste due magnifiche isole offrono un paesaggio mozzafiato grazie alla loro incredibile fauna marina. Infatti, dopo aver circumnavigato Grand Soeur ci ormeggeremo nel canale tra le due isole, in prossimità della barriera corallina che si estende di fronte a Petite Soeur. Qui avrete la possibilità di nuotare con le tartarughe marine più piccole che non sono ancora pronte ad abbandonare la protezione che il reef offre loro. La sera aperitivo al tramonto davanti a una delle isole più belle dell’arcipelago: Félicité.

27 aprile: lasciamo Félicité in mattinata, con le vele issate e la prua rivolta verso l’isola di Marianne, forse la meno turistica e frequentata dell’arcipelago delle Seychelles. Quello che vi colpirà maggiormente in assoluto sarà la temperatura dell’acqua… Sembrerà di tuffarsi una vasca da bagno che ha i colori di un acquario e una volta dentro non vorrete più uscirne! Nel tardo pomeriggio ci sposteremo verso Grand Anse a sud est di La Digue, dove trascorreremo la notte in rada.

28 aprile: Mahè > Baia Ternay > Port Launey. It’s time to come back.
Di buon mattino, in modo da poter coprire le circa 30 miglia di navigazione nelle ore meno calde della giornata, si salpa per raggiungere l’isola di Mahè. La nostra destinazione sarà Baia Ternay - Parco Nazionale di Port Marine – che con le sue barriere coralline offre un’incredibile opportunità di utilizzare maschera e boccaglio. Qui, infatti, ci sono le condizioni ideali per eccellenti snorkeling, ma anche per escursioni diving con organizzazioni locali che possono venirvi a prender con tutta l’attrezzatura direttamente in barca. Pernottamento in rada a Port Launey.

29 aprile: Mahè > Un’intera giornata da trascorrere nelle spiagge della punta nord ovest di Mahè e Ile Therese, tra sabbia candida e natura rigogliosa. Relax totale, snorkeling e nuotate indimenticabili!

30 aprile: Mahè > In mattinata navigazione di ritorno con lunga sosta nelle bellissime insenature del "St. Anne Marine National Parc". Nel pomeriggio rientro nel marina di Eden Island, raffinato yacht club con eleganti negozi, bar e ristoranti. Pernottamento in porto

1° maggio: Partenza di prima mattina per aeroporto per i volo di rientro. Arrivo in Italia previsto per la serata.

Dal 20 aprile al 1° maggio 2019 - 12 gg/11 notti. VOLI INCLUSI. L’ arcipelago delle Seychelles è un parco naturale incontaminato, in mezzo all'Oceano Indiano. Mondovela ti invita a esplorarlo in crociera, a bordo di splendidi catamarani. L’itinerario scelto tocca gli angoli più spettacolari di questo paradiso, alla scoperta di tartarughe giganti, fondali mozzafiato, infinite spiagge bianche e scogli rosa famosi in tutto il mondo. Questa primavera fatti stupire da coralli e pesci coloratissimi. Lo spettacolo, a cui si assiste dalla rete di prua di una barca a vela, lascia senza fiato.
Marchi: Mondovela

Contattaci

*

Selezionare sistemazione preferita.
Il prezzo è da intendersi per PERSONA

*
*

selezione obbligatoria. Per dettagli vedere "tariffe e condizioni"

€ 1.910,00
- +
 

Crociera alle Seychelles per il 25 aprile

DAL 20 APRILE AL 1° MAGGIO 2019

Seychelles un nome che evoca avventure di pirati e luccichio di tesori nascosti. Un Paradiso terrestre. Ma nemmeno l'immaginazione più fervida può raffigurare la bellezza viva e vitale di queste isole, scoperte solo 200 anni fa. L'arcipelago delle Seychelles tra isole e isolotti costituisce uno dei luoghi più straordinari della natura non abbia mai prodotto… 115 gioielli disseminati su un'area di 400.000 kmq nel pieno cuore equatoriale dell'Oceano Indiano, ma con una superficie emersa di appena 443 kmq, conta 41 isole granitiche e 74 coralline fra le quali il più grande atollo al mondo è Aldabra.

Le Seychelles, terra d'uccelli e animali rarissimi come la tartaruga gigante, di ben 800 specie diverse di piante e di misteriosi scogli che risalgono a più di 600 milioni d'anni fa, benché situate a solo 4° a sud dell'equatore hanno un clima piacevole, tropicale marittimo e ignorano le punte di calore delle regioni continentali poste alla stessa latitudine: beneficiano, infatti, dell'influenza moderatrice dell'oceano che le circonda.

Le Seychelles subiscono l'influenza decisiva del monsone indiano e la vegetazione rigogliosa ne è la testimonianza. Ma non sarebbe un Paradiso Terrestre se, di tanto in tanto non piovesse. Fortunatamente, si tratta spesso di piogge localizzate. Le temperature non subiscono sbalzi notevoli e oscillano fra i 24° ed i 30°. Il picco delle precipitazioni è gennaio mentre luglio è il periodo più secco. Il sole splende in media sette ore e la durata del giorno è costante da 11 a 12 ore. Qui non esiste animale nocivo per l'uomo. Il grande tesoro faunistico sono gli uccelli e ci sono isole che in certi periodi dell'anno diventano delle vere meraviglie ornitologiche. I primi colonizzatori delle Seychelles furono i francesi nel 1742. Con il trattato di Parigi nel 30 maggio 1814, il re di Francia cedette le Seychelles all'Inghilterra. Nel 1973 le Seychelles divennero uno stato indipendente.

I voli ETIHAD AIRWAYS da MILANO

EY 88Q 20 aprile Milano Mxp - Abu Dhabi 10:40 - 19:00
EY 4111G 21 aprile Abu Dhabi - Mahè 02:40 - 07:20
EY 621G 1 maggio Mahè - Abu Dhabi  14:40 - 19:15 (2 maggio)
EY 81G 2 maggio Abu Dhabi - Milano Mxp 02:45 - 07:30

I voli EMIRATES da MILANO

EK 206 20 aprile Milano Mxp - Dubai 14:05 - 22:10
EK 705 21 aprile Dubai - Mahè 02:10 - 06:45
EK 706 1 maggio Mahè - Dubai 08:15 - 12:45
EK 91 1 maggio Dubai - Milano Mxp 15:45 - 20:30

 

Uno sguardo tra le isole

MAHE

Mahè è l'isola principale delle Seychelles, copre 150 kmq di strade, 27 km di lunghezza e 7 km di larghezza. La capitale, Victoria conta circa 65.000 abitanti è una pittoresca cittadina di stile misto coloniale e moderno, adagiata sulla collina degradante fino al mare e si estende intorno ad una grande baia ai piedi del Morne Seychellois e le Très Frères. Questa piccola città è il centro economico ed amministrativo delle Seychelles.Il punto culminante di quest'isola si eleva a 900 metri sopra il livello del mare. Mahè è piena di spiagge indescrivibili, una più affascinante dell'altra: Grand'Anse, Beau Vallon, Anse à La Mouche, Anse Takamaka, Anse Royale, Anse Intendance, Anse Soleil…scegliere dipenderà dai vostri gusti personali. I fondali cristallini di Mahè sono un vero paradiso per i sub. Il miglior modo d'apprezzare queste meraviglie dell'oceano è un escursione con barca dal fondo di vetro, ciò Vi permetterà di ammirare i banchi di pesce e le meravigliose formazioni coralline che alle Seychelles sono severamente protette. Durante la Vostra permanenza nell'isola di Mahè, è indispensabile affittare un auto; ci sono numerosi ristoranti creoli, negozi d'artigianato, gallerie d'arte e uno spettacolare mercato nella capitale Victoria. Utilizzate il vostro tempo per scoprire quest'isola paradisiaca, la sua abbondante vegetazione, i suoi profumi esotici, i suoi sentieri, le sue foreste, le sue spiagge di sabbia bianca e vivrete una vacanza indimenticabile.

MAHE – St. Anne Marine National Parc

Questo parco è stato creato per assicurare la protezione dei fondi sottomarini e la grande laguna corallina con i suoi fondali magnifici per lo snorkeling si estende a nord dell’Ile au Cerf tra Ile Ronde, Ile Longue e Ile Moyenne. Lo sbarco è a pagamento così come l’ancoraggio ( molto sicuro anche la notte ) che si effettua nel canale di St Anne, poco sopra l’Ile Ronde.

PRASLIN 

Seconda isola per grandezza (11km per 4km), Praslin fa parte del gruppo granitico e conta una popolazione di circa 5000 abitanti. Meno montagnosa di Mahè (le colline all'interno raggiungono al massimo 340 metri d'altezza), la sua grande attrazione è la Vallee de Mai, una foresta incontaminata da milioni d'anni fitta di piante endemiche, un santuario di circa 5000 palme uniche al mondo che producono il frutto più curioso del regno botanico: il "Coco de Mer.", esclusività e simbolo delle Seychelles. Il Coco de Mer è uno straordinario frutto la cui forma ricorda quella del ventre di una donna, e può pesare dai 10 ai 20 kg. Si stima che alcune palme abbiano la veneranda età di 800 anni. Nella Valle è stato creato un percorso dai sentieri ben tenuti che porta a tutte le zone e a tutte le specie vegetali interessanti. Camminando s'incontra un immenso masso di granito primordiale delle Seychelles che risale a 650 milioni di anni fa. Ma il
fascino di Praslin non finisce certo qui; alcune tra le più incantevoli spiagge di Praslin: Cote d'Or, Anse Bois de Rose, Anse Boudin, Anse Kerlan, ma la più famosa è Anse Lazio, ideale per chi ama praticare nuoto e snorkeling. Più tranquilla di Mahè, la sua bellezza è selvaggia. Le spiagge appartate e i deliziosi alberghi ne fanno la meta perfetta per un breve soggiorno o per una vacanza completa. Il porto principale si trova ad est, nella grande rada di St. Anne. Al pontile si ormeggia solo per i rifornimenti d’acqua e la rada resta trafficata e chiassosa anche la sera, per cui molti skipper preferiscono ancorare a La Raye, sull’isola vicina.

CURIEUSE 

Piccola isola di 4 miglia a nord est di Praslin, merita una visita essendo facilmente raggiungibile in barca con gite organizzate dagli operatori locali e spesso abbinata all'isola di Cousin. Quasi disabitata, ad esclusione di
qualche famiglia e del guardiano, l'isola é riservata a circa 250 tartarughe giganti, portate qui da Aldabra circa 10 anni fa con lo scopo di proteggerle e di farle riprodurre in libertà. Stupenda vegetazione composta da 8 tipi diversi di mangrovie, oltre a grandi alberi di takamaka.Il Parco Marino Nazionale offre due ancoraggi che corrispondono agli ingressi a pagamento dei Parchi. Per la notte consigliamo una sosta nella ben protetta baia La Roye, sul versante
orientale.

LA DIGUE 

La Digue, con i suoi 2000 abitanti è la quarta isola in ordine di grandezza (5 km per 3 km), fa parte del gruppo granitico, facilmente raggiungibile via mare, priva di un porto naturale "protetta" dal reef che la circonda, La Digue mantiene tutto il fascino di un mondo intatto. La costa orientale, dove c'è maggior concentrazione d'alberghi, è senza dubbio la zona più selvaggia ed è lì che si trovano le più belle spiagge dell'isola: Anse La Rèunion, Pointe Cap Barbi, Anse Source d'Argent con sabbia bianco rosata fra promontori di granito rosa. Il sistema di trasporto locale di carri trainati da buoi garantisce la tranquillità di quest'isola; i ritmi della vita sono lenti e naturali e vanno vissuti come tali, lunghe passeggiate vi permetteranno di venire a contatto con la vita locale, vedere le belle case coloniali o le capanne creole su palafitte. Affittare una bicicletta è importante per esplorare l'isola ed andare a visitare l'Union (una vecchia casa coloniale) dove è trattato il cocco e trasformato in olio, la riserva di Renè Payet dove vive il Paradise Flycatcher che si posa sui mandorli indiani e che probabilmente vi sfuggirà, ma vale la pena di
guardare.

 

Il nostro itinerario

Quello delle Seychelles è un arcipelago molto raccolto e le isole sono a poche miglia di distanza l’una dall’altra, per questa ragione quello che segue è un itinerario di massima che potrà subire variazioni nell’ordine di visita delle isole per cause logistiche e meteorologiche.

20 aprile: in mattinata partenza da Milano Malpensa

21 aprile: arrivo a Mahè. Imbarco e presa in consegna della propria cabina. Cambusa e cena a bordo o in paese.

22 aprile: in mattinata si salpa per Saint Pierre, un isolotto roccioso circondato da meravigliose palme accarezzate dal vento. Un superbo paesaggio tipico delle Seychelles dove gli appassionati di snorkeling potranno ammirare magnifici fondali, circondati da tartarughe e pesci multicolori. Nel pomeriggio, con un’altra mezz’ora di navigazione, ecco l’ancoraggio nella baia dell’isola di Curieuse, isola parte del Parco Nazionale Marino e dimora di più di un centinaio di tartarughe giganti centenarie. Arrivando prima delle 17.00 si potrà scendere a terra ed anticipare la visita alla riserva che, altrimenti, si farà la mattina successiva.

23 aprile: dalla spiaggia della baia Laraie di Curieuse, un piccolo sentiero conduce, tra passerelle in legno costruite sopra le mangrovie, alla Doctor House, un antico lebbrosario con tanto di museo storico.
A pochi metri di distanza una bella spiaggia, bianca e finissima, ed un bagno in acqua cristallina saranno il giusto premio per la camminata. Sotto le palme un piccolo ristorantino “da campo” è in grado di offrire pesce alla griglie, insalate e frutta fresca.
Se possibile, il vostro skipper vi farà risparmiare la strada del ritorno venendovi a prendere proprio davanti alla spiaggia per proseguire la vostra crociera in direzione di Anse Lazio, forse la spiaggia la spiaggia più bella di tutto l’arcipelago delle Inner Islands, dove passerete il pomeriggio e, se il tempo lo consentirà, la notte.

24 aprile: In mattinata partenza per La Digue passando per “Ave Maria Rock” situato ad est di Praslin. I suoi enormi massi di granito circondano la piccola isola e scendono in spettacolari pareti verticali con i suoi passaggi interni. La Digue: noleggiate una bicicletta e scoprite l’isola più bella dell’arcipelago delle Seychelles: spiagge candide, enormi palmizi, casette caratteristiche con i tetti ricoperti di foglie di palma. Pedalate fino a Anse d’Argent per un bagno indimenticabile seguito da un buffet di frutta sulla spiaggia. Sull’isola circolano pochissime auto, molte biciclette e carri trainati da buoi. Possibilità di fare escursioni a cavallo. Entrata al parco 10€ pax.

25 aprile: navigazione verso Coco Island. “Ile Cocos Marine National Park” è composto di circa 3 piccoli isolotti in un mare turchese poco profondo, orlati da ampie distese di barriere coralline che offrono l’esperienza di snorkeling più mozzafiato.

26 aprile: Petite e Grand Soeur - Queste due magnifiche isole offrono un paesaggio mozzafiato grazie alla loro incredibile fauna marina. Infatti, dopo aver circumnavigato Grand Soeur ci ormeggeremo nel canale tra le due isole, in prossimità della barriera corallina che si estende di fronte a Petite Soeur. Qui avrete la possibilità di nuotare con le tartarughe marine più piccole che non sono ancora pronte ad abbandonare la protezione che il reef offre loro. La sera aperitivo al tramonto davanti a una delle isole più belle dell’arcipelago: Félicité.

27 aprile: lasciamo Félicité in mattinata, con le vele issate e la prua rivolta verso l’isola di Marianne, forse la meno turistica e frequentata dell’arcipelago delle Seychelles. Quello che vi colpirà maggiormente in assoluto sarà la temperatura dell’acqua… Sembrerà di tuffarsi una vasca da bagno che ha i colori di un acquario e una volta dentro non vorrete più uscirne! Nel tardo pomeriggio ci sposteremo verso Grand Anse a sud est di La Digue, dove trascorreremo la notte in rada.

28 aprile: Mahè > Baia Ternay > Port Launey. It’s time to come back.
Di buon mattino, in modo da poter coprire le circa 30 miglia di navigazione nelle ore meno calde della giornata, si salpa per raggiungere l’isola di Mahè. La nostra destinazione sarà Baia Ternay - Parco Nazionale di Port Marine – che con le sue barriere coralline offre un’incredibile opportunità di utilizzare maschera e boccaglio. Qui, infatti, ci sono le condizioni ideali per eccellenti snorkeling, ma anche per escursioni diving con organizzazioni locali che possono venirvi a prender con tutta l’attrezzatura direttamente in barca. Pernottamento in rada a Port Launey.

29 aprile: Mahè > Un’intera giornata da trascorrere nelle spiagge della punta nord ovest di Mahè e Ile Therese, tra sabbia candida e natura rigogliosa. Relax totale, snorkeling e nuotate indimenticabili!

30 aprile: Mahè > In mattinata navigazione di ritorno con lunga sosta nelle bellissime insenature del "St. Anne Marine National Parc". Nel pomeriggio rientro nel marina di Eden Island, raffinato yacht club con eleganti negozi, bar e ristoranti. Pernottamento in porto

1° maggio: Partenza di prima mattina per aeroporto per i volo di rientro. Arrivo in Italia previsto per la serata.

Specifiche di prodotto
Tema vacanza COMFORT
Tema vacanza RELAX
Tema vacanza DIVERTIMENTO
Tema vacanza AVVENTURA
Consigliato a SINGLE
Consigliato a COPPIE
Consigliato a 25/40 ANNI
Consigliato a 30/55 ANNI
Tipo crociera LEGENDARY FLOTTILLA
Tipo crociera CABIN CRUISE
Tipo barca catamarano
Dove Seychelles
Dove Oceano Indiano
Durata vacanza 8/12 giorni
Periodo dell'anno aprile 2019